"Grazie a Te nostra Sacra Madre Iside per il tuo Amore, Bellezza e Verità che ci circondano ora e sempre. "

giovedì 18 aprile 2019

Consacrazione di una Sacerdotessa / Sacerdote Alchimista Solare




Liturgia della Fellowship of Isis
Composta da Olivia Robertson

Consacrazione di una Sacerdotessa / Sacerdote Alchimista Solare
Iniziazioni alchemiche per i Membri del Sacerdozio della Fellowship of Isis

Su un altare coperto d'oro ci siano otto candele accese, incenso che brucia, una fiala di olio consacrato, una ciotola d'acqua, una pietra naturale e una bacchetta di cristallo; tra di loro c'è un disco solare. I sacerdoti alchimisti indossano vesti dorate e acconciature di stile egiziano antico. Le sacerdotesse indossano corone di Isis-Hathor con disco solare d'oro e corna d'argento di luna. I sacerdoti indossano alte mitrie di Osiride, bianche con intrecciati urei verdi e oro. Tutti tengono il caduceo d'oro e d'argento di Hermes - un disco singolo sopra una barra bianca intrecciata da due serpenti, oro e argento.

Il candidato viene condotto davanti alla porta del tempio dallo sponsor con le insegne di Mercurio, il copricapo alato e il caduceo in mano. Lo sponsor bussa tre volte alla porta.

1° Sacerdote Alchimista: chi cerca l'ammissione a questo Iseo Solare?

Sponsor: Una Sacerdotessa (se Candidato è una donna) / Un Sacerdote (se Candidato è un uomo) del Sacerdozio della Compagnia di Iside che cerca il grado di Alchimista. Il candidato era stato preparato, i quattro gradi necessari sono stati raggiunti.

1a Sacerdotessa Alchimista: (al Candidato) Condividi con noi il tuo lavoro inteso come Sacerdotessa / Sacerdote Alchimista

Il candidato afferma la sua intenzione di guidare quelle Sacerdotesse e sacerdoti della FOI che cercano la trasmutazione attraverso l'uso dei riti alchemici.

Sacerdote Alchimista: (allo Sponsor) Il Candidato ha acquisito la conoscenza di sé? il Candidato ha acquisito la capacità di trasmutare la sua anima e il suo spirito?

Sponsor: Il candidato comprende profondamente, il candidato ha raggiunto, la trasmutazione è efficace e la crescita è in corso. Questo candidato diventerà un insegnante che possiede umiltà, compassione e umorismo. Soprattutto, il Candidato gode dell'ispirazione divina attraverso l'invocazione delle Dee della Trasformazione - Iside, Devi e Brigid.

Le seguenti Invocazioni e Oracoli sono direttamente ispirate:

Invocazione di Iside, Devi e Brigid da parte della 3a Sacerdotessa Alchimista.

Invocazione di Osiride da parte del sacerdote alchimista.

La 1a Sacerdotessa Alchimista, trasmette un oracolo di Iside, Madre del Sole.

1a Sacerdotessa Alchimista ordina al Candidato di avvicinarsi all'altare e posiziona la mano sinistra sulla pietra e direttamente sulla bacchetta di cristallo.

1a Sacerdotessa Alchimista: Nel nome del Dio Osiride, che è anche Serapis e Horus, accetto questo Candidato come Alchimista.

1a Sacerdotessa Alchimista: (unge la fronte di Candidato con olio consacrato)
Con questo olio che contiene i cinque elementi, aria, acqua, fuoco, terra ed etere, ti consacro Sacerdotessa / Sacerdote Alchimista.

2a Sacerdotessa Alchimista: (pone il mantello viola sul Candidato) Con questo manto ti abbraccio con la generosità dello spazio oscuro.

2a Sacerdotessa Alchimista: (pone la mitra di Osiride o il copricapo di Hathor sulla testa del Candidato) Con questa corona indico le forze trasmutate della vita dentro di te: le forze solari e lunari di Iside (se femmina) di Osiride (se maschio).

3a Sacerdotessa Alchimista: (pone un anello d'oro sull’ indice della mano destra del Candidato) Con questo anello onoro in te il circolo sempre rinnovante della Vita eterna.

1° Sacerdote Alchimista: (presenta un caduceo) Guarda la bacchetta di Ermete Trismegisto! Usa queste Forze Divine - Luce e Tenebra - in equilibrio - intrecciate all'Albero della Vita.

La nuova Sacerdotessa / Sacerdote Alchimista dà il suo primo discorso sul significato interiore dell'alchimia e della trasformazione interiore che riguarda non solo gli umani ma tutto ciò che è - tutto ciò che emana dalla divinità.
Meditazione sui compiti futuri per i componenti del Sacerdozio Alchimisti della Compagnia di Iside.
Si condividono i resoconti.
Si invia armonia a tutti gli esseri. Il nuovo Alchimista Solare è accolto dai presenti.
Si ringraziano Iside, Devi e Brigid.
Segue una festa

Fine del rito

domenica 7 aprile 2019

Rituale 2. Reame del Toro: La Mucca Paziente


Nuit della Via Lattea,
Viaggi alchemici dei gemelli in missione
Fellowship of Isis Liturgia di Olivia Robertson

Rituale 2: Reame del Toro: La Mucca Paziente

Ciò che è Sopra è riconciliato con ciò che è Sotto

IL TEMPIO DELL'ALCHIMIA

Sacerdotessa / Sacerdote Alchimista: (ai gemelli apprendisti) Affrontate l'apparentemente facile prova del Toro. Ricordate la massima, "Come è sopra, così è sotto!" Possa la Dea di tutti gli elementi dell'Essere, la Mahadevi, essere invocata!

ORACOLO DELLA DEA MAHADEVI DELL'INDIA

Sacerdotessa: (Invocazione) O Grande Dea, Madre della Trimurti, la Santissima Trinità, anima di ogni essere, come possiamo esaltarti? Da Te, Mahadeva, l'Onnipotente Dio è indotto in trance perché Egli possa creare mondi. Tu sei Maha-Sarasvati, Maha-Lakshmi, Maha-Parvati. Tripla Dea, guidaci nel nostro cammino verso l'illuminazione, possiamo noi risvegliarci nella beatitudine eterna.

Oracolo: guardate dentro il vostro Sé e troverete la Luce della Verità, Buddhi, il Gioiello nel Cuore del Loto. È Invisibile e tuttavia splende in ogni creatura. È la goccia di rugiada che pende da un filo d'erba: brilla negli occhi di aquile e rondini che volano veloci: scorre in fiumi impetuosi e riposa in montagne rocciose innevate. La beatitudine del Nirvana non è nel passato né nel futuro: dunque nessun vago rimpianto né lotte ambiziose nelle pratiche religiose lo porteranno a voi. Nessuno sforzo per la santità della vostra reputazione può assicurarvi la consapevolezza. Piuttosto esso si trova nel momento in cui l'Eternità riposa, aspettandovi in un sorriso, in risate improvvise, in lacrime di compassione. Se poteste sperimentare un secondo di illuminazione, sarebbe vostro per sempre! Il tempo passa come un paesaggio che scorre per il viaggiatore, che sembra viaggiare con esso. Ma in realtà il vero Sé è a riposo al centro della ruota della vita. Ponetevi al centro di questo fulcro in totale consapevolezza e sarete in una posizione di forza per controllare ciascuna delle vostre vite mentre ruotano in reincarnazioni cicliche.

La vera conoscenza porta buoni sentimenti, pensieri e azioni. Il controllo è essenziale. Ma come potete controllarvi in allineamento con il vostro vero Sé, se siete influenzati dalle passioni passate? La libera volontà deve essere guadagnata non con l'ascetismo estremo né con l'indulgenza egoistica. È raggiunta con l'esercizio continuo della scelta consapevole tra comportamento buono e sbagliato. Mentre progredite, osserverete che le scelte diventano entrambe più difficili e più sottili. Rallegratevi quindi, perché vi avvicinate alla realizzazione del Sé! Se poteste vivere per un minuto in modo veritiero e compassionevole, trasformereste la vostra giornata, il vostro anno e la vostra vita! Non cercate troppo: altrimenti raggiungerete le stelle e cadrete di faccia! Piuttosto, combinate le pratiche spirituali con il godimento della Madre Terra. È pio memorizzare la miriade di Nomi e Attributi degli Dei e delle Dee: è anche bello ricordare i nomi dei vostri vicini e dei loro figli e rispettare gli attributi di animali, uccelli e piante! Poiché sono la Madre universale, questi sono i vostri fratelli, sorelle e figli. La mente trasmette conoscenza: l'intuizione e la coscienza combinate con l'esperienza producono saggezza.

Io sono al di fuori: Io sono dentro: Io sono l'Amante e l'Amata: Io sono la Sapiente e la Conosciuta: Io sono l'Armonia che riconcilia ogni cosa. Conoscimi.

Sacerdotessa / Sacerdote Alchimista: (ai gemelli apprendisti) Entrerete entrambi in trance, lasciando questo sacro tempio per il Tempio dello Zodiaco. Elaine, ti sarà richiesto di fare un rapporto sulle tue esperienze attraverso il portale del Toro, così come ti si presenterà.

*** Viaggio in Trance. Elaine fa il suo rapporto.

Elaine: All'inizio mi sentivo molto sicura di me stessa. Dopotutto, il Toro è il dominio della Dea Venere e sapevo di essere amica delle donne. Ero divertita dall'orrore di Aiden, che ovviamente si risentiva, nello scoprirsi una donna orribile nonostante l'acconciatura da Macho! Ti vedo corrucciata, mia dignitosa Guida. Ti prendo sul serio, perché appari nel semplice perizoma Sadu, un Guru. Prendo sul serio le religioni orientali. Tu dici di essere Ramakrishna e che mi presenterai a uno dei tuoi amici. Se avessi saputo chi fosse - avrei potuto esitare.

Entra di nuovo in trance. Per molto tempo viaggiamo attraverso campi fioriti con bovini troppo magri e disgraziati - camminando su erba scarsa. Temo che ci sia stata siccità. L'erba sta diventando marrone... All'improvviso il paesaggio diventa minaccioso, scuro, di fronte a un precipizio. Con mio orrore, questo Santo Uomo mi prende la mano e ci tuffiamo nelle profondità di quello che sembra essere un abisso senza fine.

Finalmente cadiamo sul fondo roccioso composto da dure rocce frastagliate. Sto sanguinando. Ramakrishna mi conduce in un santuario oscuro scavato nella roccia, circondato da quelli che sembrano demoni contorti, alcuni sono in agonia. E lì, ridendo di me, vi è una Dea che non mi è mai piaciuta. Non la temo, oh no. Disapprovo solo la lunga lingua rossa che penzola dalla sua bocca.
È indaco, inghirlandata di teschi e ha ovviamente messo la maggior parte dei demoni su di lei ed è pronta a strangolare il resto. Ora, questa è una cosa che distrugge totalmente tutta la dignità femminile - c'è da ridere... sono nel dominio del Toro. Quindi sfido la beffa di Kali. Sollevo me stessa con orgoglio e alzo le braccia, e invoco la Dea dell'amore e della bellezza, Dea delle pacifiche vacche sacre - Lakshmi.

Kali mi parla e la sua voce profonda ha la stessa risonanza di fiumi sotterranei che si riversano sulla lava. "Risponderai alla mia domanda: perché ho così tante braccia?"

Rispondo: "Così puoi strangolare i demoni!" La mia risposta deve essere stata corretta, perché improvvisamente Ramakrishna mi prende per mano e risaliamo rapidamente verso il mondo dei prati verdi. Si fa da parte, sembra triste. Mi chiedo perché. Sono più a mio agio di quanto non sia mai stato in vita mia, sdraiata sull'erba, mangiando una sorta di insalata! Sento che sto diventando più pesante, sempre più pesante. Cerco di alzarmi ma non posso muovermi. Ho sempre avuto disprezzo per le donne obese, essendo molto magra. Ma ora sono appesantita. Questo sta diventando un incubo. Mi trovo in una gabbia di legno e sono costretta a mangiare e mangiare. All'improvviso mi rendo conto con orrore che sto dando dal mio seno galloni e galloni e galloni del mio latte e mi vengono tolti i figli, per essere mangiati dai demoni.

Allora comprendo che dopo cinque anni non avrò più latte, non genererò più bambini da poter mangiare, e sarò massacrata. E invoco Kali per la mia morte.

All'improvviso Ramakrishna mi prende per mano e ancora una volta mi trasporta nelle profondità del regno di Kali. Ma ora appare come una gentile donna indiana con le braccia aperte con cui mi abbraccia. E dietro di lei ci sono centinaia di persone gentili che mi stanno tendendo le braccia. E uno tiene un giovane vitello. E dico a Kali: "Ora so perché hai bisogno di così tante braccia! Abbracci tutti i bambini della terra". Ora mi ritrovo qui con tutti voi. E mi sento trasformata.

Meditazione sul resoconto. Se si ritiene che l'Apprendista abbia raggiunto la consapevolezza divina riconciliando l'Alto con il Basso, ottiene il suo grado.

Fine del rito.


Nota: quando si lavora con i rituali in "Nuit of the Milky Way", un Alchimista Sacerdotessa / Sacerdote ha le seguenti scelte. Può:

(1) usare i riti presentati nel libro o,

(2) creare i propri riti basati sugli Oracoli presentati nel libro.


Traduzione di Ivana Circe Modesto dal Pharmakou Potnia Iseum.


venerdì 22 marzo 2019

Sull'equinozio di primavera


-->
Sull'equinozio di primavera

Nesu House, Isis Oasis
12 ottobre 2003

Di Olivia Robertson

Negli anni '60, mio ​​fratello Lawrence e io sperimentammo separatamente le rivelazioni della Dea. Mio fratello è stato il primo a venire a questa realizzazione. Nel 1973 ci siamo resi conto che c'era bisogno di affrontare lo squilibrio nel mondo causato dalla mancanza di consapevolezza del Femminile Divino, o matriarcato, con la più diffusa visione patriarcale. Dopo un periodo di riflessione e pianificazione, abbiamo iniziato ad agire. Mio fratello ha inviato avvisi; abbiamo stampato il nostro manifesto e le cose si sono sviluppate molto velocemente!

Mi è stato spesso chiesto perché abbiamo scelto l'equinozio di primavera come nostra data di fondazione. Iside, a cui siamo dedicati, ha la Pelusia - l'apertura della via delle navi - dopo le tempeste invernali. La primavera segnava il periodo dell'antica vendemmia egiziana. Mio fratello, attraverso i suoi studi, ha scoperto che le quattro facce della piramide di Khufu sono leggermente concave - come commentato da Petrie; l'intento di questa costruzione potrebbe essere stato quello di segnare l'avvento degli equinozi. Lawrence scoprì che il pilastro di Osiride, noto come il djed, era usato come una specie di polo di misurazione celeste. Il djed, quando mostrato inclinato, simboleggiava l'equinozio d'autunno e il confinamento di Osiride all'interno della bara; mentre il dj in posizione verticale indica l'Equinozio di primavera e il recupero di Osiride da parte di Iside. L'orientamento dei templi e dei monumenti nell'antico Egitto era determinato da eventi astronomici: il sorgere di una stella, o un gruppo di stelle, i solstizi o gli equinozi.

In India, le immagini di Siva e Parvati erano poste su rami verdi, mentre in Grecia gli antichi onoravano Demetra. Si diceva che il sole ballasse al tramonto in Giappone! Gli antichi accesero il sacro fuoco di Tara in questo giorno, e i Misteri di Cibele e Attis culminarono con la divina resurrezione. A Roma, il respiro della Dea portava i primi fiori; un festival è stato tenuto per onorare Minerva.

La Fellowship crebbe rapidamente, con le feste ben frequentate. I membri hanno viaggiato nel nostro centro da tutto il mondo per unirsi ai rituali, onorando le Stagioni della Dea. Io e mio fratello abbiamo celebrato l'Atenaia di Pallade Atena, dea della saggezza e delle arti, con i nostri amici Loreon [Vigne] e Paul [Rameses]. Lawrence consigliò a Loreon di fondare un Centro per la Dea negli Stati Uniti.

Le forze del Femminile Divino aumentano più forte da settembre a febbraio - la stagione dell'utero oscuro - perché nascosta nella terra la Dea genera un nuovo ciclo di vita. È un tempo di promessa, di cose che devono ancora venire, bellezza velata, mistero. L'avvento della primavera segna lo svuotamento del ventre della Grande Madre - quando diventa nulla ... zero. Questa fallita è "generazione completata". Il grembo della Dea collega la terra al cielo. È la camera di nascita, il canale, il tunnel nero, che conduce all'Illuminazione e alla rinascita. I semi germogliano; crescere; fiorire; queste fioriture appassiscono e rilasciano semi sulla terra - un cerchio di vita ripetuto negli anni senza contare. Tutti devono tornare alla Matrice Divina per rinascere. Racchiuso nell'Utero della Madre, il ciclo ricomincia: il suo Sacro Fuoco si rinnova, si rinnova sempre. Lei è tutto ciò che era, tutto ciò che è e tutto ciò che deve ancora essere.

"Trascritto dagli appunti presi da Linda Iles durante un discorso offerto da Olivia Robertson nella stanza della regina Tiye, Nesu House, Isis Oasis."


Traduzione di Aglaia (Francesca Mezzatesta) Lyceum of the Divine Meow, Palermo

martedì 12 marzo 2019


Sfinge, miti e misteri della dea

Liturgia della Fellowship of Isis

VII. Nettuno: Melusina del Potere del Drago


ORACOLO DELLA DEA GODA


Invocazione: Divina Goda, Consorte del Dio. Tu formi il Drago dello Spazio con la tua rete di costellazioni scintillanti. Attraverso il tuo abbraccio oscuro con il Dio della Luce, crei miriadi di esseri viventi. Amiamo la vita e temiamo la morte. Il tuo Drago di Fuoco risveglia le nostre anime verso l'immortalità!

Oracolo: così vorreste essere immortali! Per fare ciò è necessario non solo il potere del Drago dello Spirito, ma la mente per apprezzarlo! Troppo spesso quando le persone invocano l'immortalità, possono solo visualizzare un'identità derivata da un sogno limitato. Per essere consapevoli e godere dell'infinito avete bisogno della mente di un genio, delle passioni di un amante e della capacità di godere della compagnia degli altri! Altrimenti l'immortalità è una prigione per l'ego, intrappolata in manie di grandezza personale, gli unici compagni sono i riflessi di sé. Il vostro mondo può essere visto come una serie di tante storie fatate create durante la notte ed eseguite durante il giorno. La conoscenza occulta è solo la successiva scena che cercate di scoprire, sbirciando dietro il velo di una donna! E in effetti è quello che hanno fatto i vostri scienziati, durante il processo che ha squarciato un pericoloso buco nel velo dell'ozono della terra.

Gli Dei non interferiscono a meno che non venga loro richiesto. Questo è per proteggere il vostro libero arbitrio - il vostro diritto di scegliere il bene o il male - e imparare dalle conseguenze. Ma ci sono alcuni che ci amano e sperano che esistiamo! Il mio Essere è riprodotto non attraverso razze o gruppi ma attraverso ogni progenie originale. Quindi - ognuno di voi - se credete in Me, può parlarmi! Ditemi il desiderio più profondo del vostro cuore e lo realizzerò. Il mio emblema è la libellula.

Le sacerdotesse indossano corone d'argento, abiti viola e argentei e portano bacchette argentate. I sacerdoti indossano copricapi d'oro, abiti blu e oro e portano bastoni dorati. Le donne indossano fasce d'argento, gli uomini invece d'oro e indossano entrambi abiti blu e verdi. Su un altare drappeggiato di viola e argento ci sono tre candele accese, una ciotola d'argento e incenso che brucia. Può essere suonata della musica.

Sacerdote Ierofante: Compagni, siamo riuniti in questo sacro tempio per risvegliare il potere del drago dell'immortalità.
(Offre incenso).
Offro incenso a Te, divina Goda che detieni il tridente dell'oscuro spazio oceanico intrecciato con galassie a spirale.

Sacerdotessa Ierofante: Offro incenso a Te, Dio Onnipotente, Consorte di Goda, le cui lance di Luce penetranti dividono in due i cicli del tempo.

Sacerdotessa: (bagna ogni fronte con l'acqua).
Possa quest'acqua risvegliare la vostra anima!

1° Sacerdote: (accende tre candele ).
Rispettate le parole del Bardo di Eire. "Dobbiamo vivere dentro il Fuoco dello Spirito, o passare come fumo."

Sacerdotessa Ierofante: le divinità nascondono i segreti interiori della trasmutazione dell'anima in favole fatate, oscure per i dotti, chiari a persone e bambini semplici. Per risvegliare il vostro drago interiore, amici, tornate alla vostra infanzia e godetevi una bella leggenda!


LEGGENDA FATATA: MELUSINA DEL POTERE DEL DRAGO

SCENA 1. CASTELLO DELLA RUOTA DELLE STELLE

Entrano tre Dee, Aradia, Morrigan e Cerridwen. Indossano maschere d'oro, braccialetti a forma di lunetta e serpente.

Aradia: Prima di inondare Atlantide con il nostro oceano purificatore, ero adorata come Arianrhod, dea della ruota di stelle d'argento. Presso una razza umana migliorata un eone più tardi, sorsi dal mare come Arianna del labirinto dalle grotte marine. All'alba del nuovo eone sono tornata come Aradia. Sono nata dall'inganno di mia madre, la dea della luna Diana, che ha irretito Lucifero, Dio della luce, per essere mio padre. Porto magie, visioni e viaggi stellati per affascinare i miei figli sulla terra. Il mio piano è di produrre una nuova umanità!

Morrigan: (ride). I tuoi seguaci sognanti non sono in grado di produrre qualcosa di pratico sulla terra! Io sono La Morrigan! La terra è minacciata dalla follia umana e dall'avidità. I rimedi drastici sono i migliori. Raccomando di colpire la terra con un asteroide ben mirato.

Cerridwen: Sono io, Cerridwen, colei che può combinare le tue visioni Aradia, con la tua energia, Morrigan. Concedo ai Miei iniziati le tre sacre gocce di Saggezza, Immaginazione e Creatività. Mettiamo in azione il nostro piano segreto!

Aradia: nulla può essere attualizzato sul piano materiale finché non viene creato attraverso l'immaginazione. Chi può aiutarci a creare il nostro piano in modo che gli umani ci assecondino?

Morrigan: Chi altro se non Taliesin, mezzo dio, mezzo umano. Avrà l'esperienza per portare a compimento il nostro programma.

Aradia: Taliesin della mente brillante, vieni da noi!

Entra Taliesin con la coroncina di foglie di quercia druidica.

Taliesin: Io sono il primo frutto della vostra nuova umanità. Ho ascoltato il vostro piano e posso aiutarvi. Come Gwion, il mortale, ho ricevuto le tre gocce dal tuo calderone, Cerridwen. Ho riposato nove mesi nel tuo grembo. Sono stato tre eoni nel tuo castello stellato, Arianrhod della Ruota. Esisterò fino al Giorno del Destino sulla faccia della terra. Poi salirò al nostro Castello, tra le stelle estive.

Aradia: mostraci il nostro piano che viene messo in atto sulla terra!

Taliesin: ecco l'isola perduta di Avalon nell'Europa medievale! Pressine e sua figlia Morgaine discutono del vostro piano.

SCENA 2. L'ISOLA PERDUTA DI AVALON

Morgaine: Mia cara madre, come puoi anche pensare al matrimonio con un mortale? L'idea mi disgusta, anche se usi il nostro metodo fatato.

Pressine: Morgaine, conosco troppo bene il tuo amore per la natura così com'è. Tu dici che stai preservando una specie umana in via di estinzione, incoraggiando modi violenti. Il mio obiettivo è cambiare la natura umana stessa. Userò la magia - e i geni migliori.

Morgaine: Sei così fuorviata, idealista! Molte volte negli ultimi eoni hai effettivamente trasformato le specie umane in meglio. Quando i tuoi piani non sono all'altezza dei tuoi sogni, anneghi tutti - preservando solo alcune famiglie obbedienti. La mia evoluzione della sopravvivenza del più adatto - senza interferenze - uccide molte meno persone delle tue "nuove razze". Le mie vittime non devono sopportare sermoni e comandamenti - né devono digiunare per penitenza per il loro peccato originale.

Pressine: è la Volontà delle Dee che – con il tuo aiuto - le fate debbano riprovarci, per salvare la nostra terra dalla distruzione operata dalla follia umana e dall'avidità.

Morgaine: Per proteggere i miei animali e gli alberi, ti aiuterò.

SCENA 3. LA FONTANA DELL'ALBANIE

Taliesin: Visitiamo ora la terra di Albanie - Scozia. Osserviamo il re che sta cacciando in una foresta vicino al mare. È stupito quando incontra una signora di squisita bellezza, seduta accanto a una fontana. Lega il cavallo e si inchina a lei.

Re Elynas: Nobile Signora, sono il re Elynas di Albanie. Chi siete voi, che custodite questa fontana?

Pressine: Mi chiamo Pressine. Questa è una fontana fatata la cui acqua esaudisce il desiderio del cuore. Vi darò dell'acqua, se mi prenderete come vostra moglie!

Re Elynas: già il mio cuore è vostro! Siate mia moglie!

Pressine: esiste una sola condizione. Dovete fare un voto solenne di non guardarmi mai partorire! Questo è il mio segreto. Se rompete il giuramento, calamità si abbatteranno!

Taliesin: Elynas fece il giuramento solenne e Pressine gli diede l'acqua ed esaudì il desiderio del suo cuore. Come può essere effimero l'onore! Anni dopo, sedotto dalla gelosia di suo fratello, il re spiava sua moglie mentre era sdraiata. Osservò con terrore che Pressine aveva dato alla luce in modo miracoloso tre figlie allo stesso tempo! Erano Melisande, Melior e Palestrine, ed erano una meraviglia da guardare. Il Re fuggì e Pressine svanì, portando con sé le sue tre figlie nell'isola perduta di Avalon. Il cuore del re era spezzato.


SCENA 4. LA FORESTA INCANTATA

Taliesin: Il piano continua a svolgersi in Francia. Vediamo Raymond, figlio del conte di Forez, che vaga disperato nella foresta di Coulombier - Dimora delle Colombe. Durante la caccia a un mostruoso cinghiale, ha accidentalmente ucciso suo zio, Emeric Comte de Poitiers. Si imbatte in una fontana attorno alla quale sono sedute tre belle signore.

Entra Raymond che scorge le signore. Si inchina.

Raymond: Signore, abbiate pietà di me! Ho ucciso mio zio per errore, mentre cercavo un mostruoso cinghiale. Potete salvarmi?

Palestrine: il mio nome è Palestrine. Vi offro la bellezza di una terra lontana dove nessuno vi conosce.

Melior: Il mio nome è Melior. Posso darvi il potere di rivendicare l'onore con la vostra spada vittoriosa!

Melisande: Mi chiamo Melisande. Con la mia magia posso ingannare le persone facendo loro credere che sono state le zanne del cinghiale a uccidere vostro zio e non la vostra lancia. Quale regalo scegliete?

Raymond: Scelgo la vostra magia, Lady Melisande.

Melisande: Per ottenere il mio regalo, dovete sposarmi!

Raymond: Sarò onorato di avervi come mia moglie.

Melisande: esiste una sola condizione. Dovete giurare sul vostro onore di non guardarmi mai nuda! Se rompete il voto, il disastro incomberà.

Taliesin: Raymond diede la sua parola. Sposò Melisande, e tutti credevano che suo zio fosse stato ucciso da un cinghiale. Per molti anni, Raymond fu fedele al suo giuramento. Ma dopo che sua moglie ebbe dato alla luce dieci figli, il figlio geloso di Raymond - di un precedente matrimonio - prevalse su di lui per tradire Melisande. L'atto fu compiuto nel castello di Lusignan, un castello costruito da sua moglie.

SCENA 5. IL CASTELLO DI LUSIGNAN

Taliesin: Guardiamo due donne coprire il bagno di Melisande con una tenda.

Entrano due donne che allungano una tenda. Segue Melisande in una tunica verde. Sparisce dietro la tenda, passando la sua veste discretamente a una signora, che se ne va. Entra Raymond furtivamente. Si avvicina alla tenda aggirandosi intorno. Si sente un un urlo.

Raymond: Mia moglie è per metà donna e per l'altra drago! (Fugge).

Taliesin: il marito terrorizzato vide che Melisande era una donna fino alla vita, ma dal ventre in giù possedeva il corpo squamoso di un drago, con artigli e ali! Melisande spiegò le ali da drago e volò attraverso la finestra. Girò intorno al castello tre volte, e ogni volta che passò davanti alla finestra dei suoi due figli più piccoli, fece un grido angoscioso. Poi svanì per sempre. Ma nei secoli a venire fu venerata come una buona madre, dai i suoi figli, da tutte le famiglie reali e della nobiltà d'Europa. Raymond era disonorato, perché aveva ucciso suo zio per sbaglio, e aveva infranto il suo giuramento volontariamente.

SCENA 6. IL LITORALE DELLA BRETAGNA

Taliesin: Raggiungiamo l'età in cui gli uomini hanno calpestato la luna di Diana. I discendenti di fate e mortali sono riuniti sulla riva del mare della Bretagna, dove Raymond de Forez ha trovato per primo la fontana fatata. Attendono l'eclissi della luna, segno che l'Isola perduta dei Beati sorgerà dall'oceano. Hanno intenzione di guadare, nonostante il pericolo di annegamento.

(Folla di metà fate, metà umani riuniti).

Musica. Melisande, Melior e Palestrine appaiono davanti a loro indossando maschere d'argento e abiti scintillanti.

Palestrine: tornate alle vostre case e liberate la terra con la pittura, la scultura e la musica!

Melior: tornate nelle vostre città e combattete per salvare animali e alberi!

Melisande: L'isola dei Beati appare solo ogni 500 anni. Tornate con me nelle vostre stanze e riempirò le vostre notti con le gioie della Terra dai mille colori! Date forma con noi alla Danza del Drago della Creazione, affinché possiamo far circolare la nostra felicità su tutta la terra!

L'intera compagnia partecipa alla danza del Drago.

Fine della rappresentazione

Contemplazione

Contemplazione del Mistero di Melusina del Potere del Drago. Vengano scambiate le impressioni. Vengano inviati raggi di creatività. Siano ringraziate le divinità.



Fonti: "Melusine, Une Fee Venue du Fond des Temps", A Troyes, 1677. "Comte de Gabalais", Abbé N. de Montfaucon de Villars, 1670. "Miti e leggende della razza celtica", Rolleston, Harrap. "Aradia, Il Vangelo Delle Streghe", Charles G. Leland 1891.

Traduzione di Ivana Circe Modesto dal Pharmakou Potnia Iseum.

Il pilone di ametista di Nettuno


L'Alchimia di Iside, Trasformazione attraverso la Dea

Fellowship of Isis

Liturgia di Olivia Robertson

Il pilone di ametista di Nettuno
Il tempio ottagonale dell'alchimia

Rituale no. 7

ORACOLO DELLA DEA ARIADNE

Invocazione: invoco la Dea Ariadne della corona di stelle e il labirinto della terra.

Oracolo: Quanto è bello il mare con le onde che si alzano dolcemente e con la schiuma alla luce della luna piena! Lì, contemplando la bellezza perfetta, l'anima è a riposo. La tortura della mente in ricerca è il fardello dei filosofi. Proteso verso l'alto in speculazioni metafisiche, l'idealista rischia di perdere il contatto con la terra, ma anch'essa possiede i suoi misteri. Il fuoco intollerabile delle stelle appare addolcito quando si riflette in uno stagno.

Nei circoli del tempo i poteri acquisiti dall'intelletto si disperdono come particelle di polvere. Ma i nobili ideali, se portati a compimento attraverso la gentilezza e la comprensione, sono eterni. L'eternità non è una durata infinita. Potrebbe essere più appropriatamente chiamata “infinita cortezza”! La divinità può essere goduta nel giro di secondi. Quindi abbandonate le teorie e i dogmi senza fine che possono portare alla frustrazione e persino alle guerre. Non una vita dovrebbe essere sacrificata per un credo, poiché questo annichilisce lo scopo stesso del credo. Sono la Signora del labirinto e non la sua prigioniera: il labirinto è il cervello umano.

Il vostro cervello è uno strumento, non il fine in sé. Usatelo per valutare le vostre visioni, non per inibirle. L'arte è figlia sia della natura che della mente. Unite queste qualità e berrete dal calice della creazione. Sono con voi quando sognate, e vi ispiro quando realizzate i vostri sogni. Da tale saggezza proviene sempre vita rinnovante.

Su un altare drappeggiato di viola lasciate che vi siano sette candele accese, incenso che brucia, una coppa blu d'acqua sorgiva e un tridente. Le donne Adepte portano copricapi lunari e bacchette argentate, gli uomini Adepti indossano copricapi dorati e portano bastoni d'oro: tutti indossano vesti viola. Le donne praticanti indossano fasce d'argento e gli uomini d'oro. Le donne indossano vesti turchesi, gli uomini verdi. Vi sia musica.

Una campana viene suonata tre volte.

1 ° Adepto: praticanti di magia alchemica, siamo riuniti per evocare i raggi viola del pianeta Nettuno, fonte di magia. Attraverso la polarità, desideriamo imparare il potere della creazione diretta.

1 ° Adepta:
(fa il segno del tridente di Nettuno).
Invoco la Dea della Luna Pasifae dell'Isola di Creta. Possa Lei donarci la grazia della Luna in tutte le sue fasi.

1 ° Adepto:
(fa il segno del Toro)
Invoco il Dio Poseidone di Atlantide, che governa la costellazione del Toro stellato del Mare del Cielo. Possa Egli insegnarci a controllare le nostre menti, così come governa il mare dello spazio.

2 ° Adepta:
(fa il segno della corona)
Invoco la dea del mare Arianna, figlia di Pasifae e Poseidone. Con la sua danza del labirinto può portare nuova vita.

2 ° Adepto: fate entrare il Candidato per l'Iniziazione di Nettuno!

Il Candidato vestito in bianco è accompagnato dal sostenitore.

Sostenitore: raccomando questo candidato, che è esperto nell'uso degli elementi eterici, eppure possiede umiltà.

1 ° Adepta: l'umiltà è una necessaria per questa Iniziazione del Settimo Raggio. Il candidato è accettato per la prova.

2 ° Adepta: il sé magico comprende solo simboli, immagini e musica. Le parole razionali sono eluse. Quindi presentiamo un mito dalla Toscana, "Il mistero di Lucifero, Diana e la portatrice del Graal".

3 ° Adepta:
(bagna ogni fronte).
Ricevete la visione magica!

La campana viene suonata tre volte.

IL MISTERO DI LUCIFERO, DIANA E LA PORTATRICE DEL GRAAL
SCENA 1. CIELO

Mago: elevate erano le aspirazioni del potente Arcangelo Lucifero, che si levò con le sue ali bianche verso le stelle, disprezzando la terra. Supportato dalla speranza di diventare Creatore, riuscì a innalzarsi più in alto di qualsiasi altro Arcangelo, e raggiunse il Settimo Cielo.

Danza degli angeli.

Incantatrice: (ridendo). E ha ottenuto una gran caduta! Si arrampicò sulla scala della Gerarchia, ma cadde a causa di un umile serpente. Fu conquistato da Diana, dea della stessa natura che disprezzava.

Danza delle Ninfe.

Mago: la Dea appassionata trascinava giù a terra l'Arcangelo riluttante - colui che aveva disdegnato l'amore terreno - e lo seduceva.

Mimo della caduta di Lucifero - Diana trionfa.

Incantatrice: non così riluttante! Sia lui che Diana gioirono dei doni della loro figlia, Aradia.

Mago: questa ragazza pericolosa valeva la perdita delle ali di Lucifero e della libertà di Diana? Aradia era una strega e insegnava ai contadini ad avvelenare i loro padroni.

Incantatrice: non aveva bisogno di veleno per suscitare ribellione da parte di persone degradate dai tiranni. Insegnava il dissenso, che imparava da suo padre, e usava il fascino, trasmessole da sua madre.

Mago: Per chiarire la questione, esaminiamo questo mito pagano nella veste del ventunesimo secolo.

Incantatrice: Così sia... Ci troviamo nella stanza del santuario dell'Ordine della Colomba Ascendente, vicino a Glastonbury.

La Campana viene suonata tre volte.

SCENA 2. SANTUARIO DELL'ORDINE DELLA COLOMBA ASCENDENTE

Mago: ecco un Maestro della saggezza occidentale, in veste completa, che presiede il suo Circolo Avanzato.

Questo è composto da sette Iniziati: Enid, Gawain, Percival, Raymond, Angela, Mike e Nell. La sorella di Nell come ospite d'onore indossa il viola ed è fuori dal cerchio.

Maestro: Siamo riuniti per eseguire un solenne rituale per la purificazione di Albion e la rinascita di Re Artù attraverso la forza magica. Esorcizzeremo il male dalla nostra isola sacra. Rilassatevi, chiudete gli occhi...
(Il gruppo entra in trance).
Visualizzate la malvagia Incantatrice Morgan le Fey, sorella di Artù, su una barca con la prua a forma di drago... stanno tornando ad Avalon... ora visualizzate Morgan le Fey e la sua barca che affonda sotto le onde... e con lei, il miasma di decadenza e degenerazione che contaminano Albion... bene. È affondata sotto l'oceano: rimane solo una nebbia nera... che è dissipata dal Santo Graal che brilla in alto nel cielo.

Maestro: Date il vostro messaggio. Inizieremo con Enid, Guardiana dell'Est, e procederemo in deosil.

Enid: (in trance). Le Vergini del Graal stanno liberando colombe da Glastonbury Tor. Una delle colombe raggiunge la triste terra di Eire e disperde la nebbia.

Gawain: San Giorgio è inginocchiato davanti al Graal. Sta consacrando la spada. Lui me la dà. Decapito un drago rosso.

Percival: Merlino è imprigionato dalla strega Vivienne in una quercia vuota. La luce del Graal arriva fino a lui. Lo libero.

Angela: San Michele mi avvolge tra le sue ali piumate. Mi dice di lasciare il mio gruppo indiano: il Tantra non fa per me.

Raymond: Sir Galahad del Graal mi dà una lancia che sferro contro le lucertole extraterrestri che si stanno infiltrando ad Albion. Fuggono.

Mike: Vedo il Santo Graal - il centro di tutti i miei desideri. È formato da un cristallo purissimo. È sormontato da nuvole sfiorate dal sole. Di seguito vi è l'oscurità di Madre Terra. È un bicchiere di Guinness.

Nell: il Graal mi appare come l'essenza del desiderio del mio cuore. Racconta di calore e amicizia. Ha sembianze dell'India. È una teiera.

Il gruppo esce dalla trance.

Maestro: (furioso). Avete profanato il Santo Graal! Datemi una ragione per cui non dovrei scomunicarvi dal nostro Ordine!

Nell: abbiamo una piccola rappresentazione che possiamo offrire in nostra difesa. La guarderai e ci giudicherai? Si chiama "La Dea Rinata".

Maestro: è un vostro diritto, procedete.

La Campana viene suonata tre volte.



SCENA 3. RAPPRESENTAZIONE: LA DEA RINATA

Mike: (mette gli occhiali). Fate che io sia il dottor Faust, professore di ingegneria genetica. Sono nel mio studio vicino a Cambridge. Mi sono irrimediabilmente innamorato di una famosa modella, Marguerita.

Nell: (si mette la parrucca). Sono la modella. Sono pignola ma molto affascinante.

Professore: ti adoro oltre ogni ragione. Ti prego di nuovo - sii mia moglie!

Modella: lo dicono tutti. Ma tu hai quello che mi manca: il cervello. Mi attrae. Posso trascurare la tua età e il tuo aspetto. Quindi ti sposerò. Ma a una condizione. Devi scegliere il tipo di moglie che vuoi io sia.

Professore: Qualsiasi cosa, qualsiasi cosa! Quali sono queste scelte?

Modella: posso essere una normale moglie tagliata su misura, sedere con te al tuo tavolo da pranzo, frequentare le riunioni femminili della chiesa e presentarmi alle funzioni. Mi assicurerò di farti ottenere un cavalierato e una borsa di studio. Ma di notte sarò una colonna di ghiaccio.

Professore: (inorridito). L'alternativa?

Modella: Di giorno pettinerò i capelli in varie treccine etniche, mostrerò i miei tatuaggi e indosserò un diamante sul naso e all'ombelico. Sarò spesso arrestata alle manifestazioni. Parteciperò ai tabloid come Regina delle Streghe. Sarà un duro colpo per il tuo cavalierato e la sovvenzione. Ma di notte ti darò incessanti estasi.

Professore: (disperato). La mia carriera è la mia vita. Il mio sogno è essere il primo uomo a creare un essere umano in laboratorio! Ma tu sei il mio amore. Non posso vivere senza di te. Cosa posso fare?

Entra la sorella di Nell in velo cinereo.

La sorella di Nell: io sono lo spirito di vostra figlia non ancora nata!

Musica.

Danza dello spirito velato.

La sorella di Nell: (al Professore). Ho bisogno della tua mente.

La sorella di Nell: (alla modella). Ho bisogno delle tue emozioni. Lasciatemi nascere!

Professore: ho la soluzione. Solo una donna può scegliere se partorire.
(A Marguerita). Lascio la scelta a te.

Modella: allora avrai il mio vero sé, sia di giorno che di notte. Di giorno mi prenderò cura del tuo bambino e scriverò la storia della mia vita. Di notte ti insegnerò a usare le tue ali e viaggeremo attraverso le sfere!

Spirito: così sarà. Mi chiamerete Helen!

La Campana viene suonata tre volte.

SCENA 4. IL SANTUARIO DELL'ORDINE

Maestro: (a Mike e Nell). Avete dimostrato il vostro serio intento celato dietro il ridicolo: potete rimanere nel nostro ordine. La sessione è finita.

Tutti escono eccetto il Maestro. Nasconde la testa tra le braccia. Poi si guarda intorno impazzito.

Maestro: Perché conduco questi rituali? Io do tutto e non ho ricevuto nulla. Ho perso le splendide visioni delle quali una volta ho goduto. Nessun risveglio mistico mi arriva più, come quando ero giovane. Porto altri al Graal e come beffa mi viene dato in cambio un bicchiere di Guinness e un bricco di tè. Questi giovani ridono di me.

Musica.

Entra la sorella con il velo e tenendo la tazza.

Sorella: non disperare! I tuoi studenti ti rispettano. Man mano che invecchieranno, anche loro potrebbero perdere la fiamma divina, a meno che non la mantengano luminosa. I tuoi libri testimoniano la tua mente sottile.

(Musica)

Io sono Morgan Le Fay. Ripristinerò la tua visione. Bevi quest'acqua dal Calice del Bene. (Dà al Maestro acqua dalla tazza).
Riconosci te stesso come Merlino!

Maestro: già la mia visione ritorna a me! La luce dell'arcobaleno brilla in te. Sei Morgana, "Pense de Joie", portatrice del Graal dell'Acquario.

Sorella: La Rosa Sacra si illumina dentro di te.
(tocca il suo cuore).

Maestro: l'amore si risveglia! Ho sognato una moglie e una figlia. Vuoi essere mia moglie?

Sorella: Così sia. Come Morgana e Merlino portiamo le stelle sulla terra.

(Escono).

Entrano il Mago e l'Incantatrice.

Incantatrice: (trionfante). Così rinascerà Melusina del Potere del Drago!

Mago: il cammino di ritorno unisce sotto e sopra.

Fine della rappresentazione

1 ° Adepta: (al candidato). Cosa significa questo mistero per te?

Candidato: Sono mezzo in trance! Deve essere questa tecnica di rappresentare il gioco dentro il gioco. Forse tutti noi siamo dentro una commedia. Mi rendo conto che per quanto in alto la mia mente possa portarmi, come una colomba, ho bisogno di tornare al mio nido. La punizione per l'ambizione può portare un Arcangelo a schiantarsi sulla terra. L'umorismo fa questo più gentilmente.

1 ° Adepto: (al candidato). Hai superato il test.
(Gli dà il Tridente di Nettuno).

La campana viene suonata tre volte.

1 ° Adepta: contempliamo il Pilone di Ametista di Nettuno nel Tempio dell'Alchimia.

Contemplazione

Vengono inviati raggi di gioia e bellezza. Si scambiano le impressioni. Vengono ringraziate le divinità.



Fonti: "Le metamorfosi", Ovidio, trans. Davidson, edizione del 1759 . "Aradia, Il Vangelo delle Streghe", Charles Leland, prefazione Stewart Farrar, C.W. Daniel. "La Morte D'Artù", Mallory. "Romanzi arturiani", Chrétien de Troyes, both Everyman. "Mitologia cretese", Hamlyn.

Traduzione di Ivana Circe Modesto dal Pharmakou Potnia Iseum