"Grazie a Te nostra Sacra Madre Iside per il tuo Amore, Bellezza e Verità che ci circondano ora e sempre. "

sabato 10 agosto 2019

Manuale della Fellowship of Isis




Sito internet centrale della Compagnia di Iside

Questo è il contenuto completo del Manuale della Fellowship of Isis, originariamente revisionato da Olivia Robertson, e riportato nel documento che segue. Questa edizione è stata pubblicata da Cesara Publications, la casa editrice privata del Centro di Fondazione della Compagnia di Iside, il Castello di Clonegal. I presupposti contenuti sono stati concordati dai Co-Fondatori della FOI. Il contenuto è stato curato e revisionato da Olivia Robertson in accordo col Co-fondatore della FOI Lawrence Durdin-Robertson. La prima edizione fu stampata nel 1992, due anni prima della morte di Lawrence Durdin-Robertson. La seconda edizione, offerta di seguito, è stata stampata nel 1995. (I contenuti della nuova edizione sono gli stessi di quella del 1992, in quanto è una ristampa e non una rivisitazione). Questa edizione è disponibile online sul sito Web sopracitato.






Copertina, Il Manuale della Compagnia di Iside
Copertina dell'edizione Cesara Publications, 1992

1


Il diagramma della stella di Ishtar, Manuale della Compagnia di Iside

La Stella di Ishtar Diagramma del Drago Tiamat ha la seguente didascalia:
"il Diagramma disegnato da Olivia Robertson, mostra le otto feste delle stagioni celtiche e le quattro fasi della vita, dall'infanzia con l "Alma Mater" al "Dulce
Domum "alla terra dai mille colori del" desiderio del cuore ". Disegnato da Chesca
Potter."

Nota: i punti di equinozio e solstizio sulla Stella di Ishtar hanno corrispondenze stellari e con lo zodiaco.

2



IL MANUALE DELLA
FELLOWSHIP OF ISIS
Revisionato da
Olivia Robertson
Cesara Publications


PREFAZIONE

La Fellowship of Isis è stata fondata nel castello di Clonegal durante l'equinozio di primavera del 1976. I fondatori erano il compianto Rev. Lawrence Durdin-Robertson, sua moglie e Olivia Robertson, sua sorella. Il Manifesto della Compagnia espone gli obiettivi essenziali. È intestato con i geroglifici egizi antichi che collegano la Compagnia all'amore della Dea di seimila anni fa, oltre al profondo significato simbolico e occulto. I geroglifici sono tradotti come "Aset Shemsu", il seguito di Iside. Tra i segni nell'immagine c'è quello di Aset, il Trono di Iside, il sedile Matriarcale che ha conferito potere a ciascun Faraone. L'immagine che rappresenta la donna è mostrata seduta di profilo;
il simbolo del Dio-Sole Horus, figlio di Iside e Osiride, è rappresentato nella sua forma di uccello, con cui usa il suo occhio Utchat. Si possono ancora vedere questi simboli scolpiti
sulle pareti e sulle colonne dei templi e delle tombe egiziane. Questi portano i membri
a relazionarsi con i loro antenati che amavano l'arte e la natura.

La Compagnia si dedica alla diffusione della religione di tutte le Dee in tutto il pianeta. Anche gli dei sono venerati. La Dea è vista come la Divina Madre di tutti gli esseri, così come anche l'incarnazione di Verità e Bellezza. Indù, buddisti, cristiani, cattolici e protestanti compresi, nonché gli spiritisti, si sono uniti alla Compagnia. Da molti paesi seguaci delle tradizioni esoteriche sono diventati membri, inclusi i praticanti della Wicca, Qabalah, Rosacroce, misteri celtici e percorsi Zen, Sufi e Tao. Il risveglio dell' antica religione nigeriana è attualmente in corso.

Il rapido sviluppo della Fellowship of Isis può essere visto come parte del Rinascimento della Dea che ora si svolge in tutto il mondo. L'uso sbilanciato della tecnologia che mette a rischio l'esistenza stessa della vita sulla terra, in parte, ha portato a questo cambiamento delle coscienze. Le nobili religioni classiche degli Dei e le Dee dell'Olimpo vengono riportate in vita, insieme alle fedi dell'Antico Egitto, Babilonia, Caldea, Estremo Oriente, India pre-ariana e Sud America.




3




Ciò che è buono e rilevante per la nostra epoca viene incorporato nel nostro cammino: le pratiche malsane e inutili vengono scartate, in particolare il culto del sacrificio, reale o simbolico.
Il rituale matriarcale rende tali pratiche non solo ripugnanti ma anche non necessarie. Sembra che stiano nascendo nuovi culti spontaneamente in tutto il mondo, apparentemente ispirati alle profezie sul futuro. Queste nuove fedi sono spesso collegate al culto degli U.F.O., i cui votati affermano di essere istruiti da esseri extraterrestri. Molti di questi si sono uniti alla Fellowship.

La Compagnia di Iside, come si è visto negli ultimi sedici anni, potrebbe essere simboleggiata dalla carta dei tarocchi di Marsiglia "La stella". Questa ritrae una Dea nuda con alla gamba sinistra una giarrettiera, inginocchiata a terra: il suo piede destro è in un fiume. Da un vaso versa acqua nel torrente, con un altro ne da alla terra in segno di fertilità. Sopra la sua testa vi sono le sette stelle delle Iadi, dominate dal rosso e l'oro di Aldebaran del Toro, governato da Venere.
Il canale è l'Eridano, il fiume delle stelle. La creatività viene dall'armonia tra le sfere psichiche e terrene. La Dea ha bisogno del nostro aiuto, così che Lei possa portare la Sua Era di felicità, saggezza e creatività su questa terra. Ogni membro che sceglie di unirsi alla Compagnia dedicata alla Dea può dare il suo contributo unico. Ogni talento è utile.

Il 1 ° ottobre 1994 i membri erano 12.405 in 80 paesi, tra cui Giappone, Nigeria e Jugoslavia. Ci sono 447 Iseum in 37 paesi e 63 Lyceum in 11 paesi. Il sacerdozio F.O.I. conta 252 sacerdotesse e 172 Sacerdoti in 21 paesi. L'Ordine di Tara ha 18 Priorati in 9 paesi. Il Clan Druidico di Dana ha 24 Groves in 8 paesi, tutti elencati nell'Isian News.

L'Assemblea delle religioni del mondo. Il Centenario cadde nel 1993. Questa fu la prima
volta in cui la religione della Dea è stata pubblicamente riconosciuta come Fede mondiale. Olivia Robertson era con un'altra donna e sedici uomini che si rivolsero alla Plenaria di Apertura dal palco. Lei diede le benedizioni di Iside al mondo. Un anno dopo, il 4 agosto, suo fratello e co-fondatore, Arcisacerdote Lawrence Durdin-Robertson ha lasciato questo mondo per unirsi alla sua collega Co-Fondatrice, sua moglie Pamela, nella Sfera Spirituale. I suoi necrologi, sui giornali più importanti, furono scritti sottolineando la rilevanza del lavoro svolto nella sua vita, che promuoveva la Religione della Dea, riconoscendolo così come una figura di spicco nel campo religioso.


MANIFESTO

(Tutti i nuovi membri ricevono e studiano questo Manifesto e lo sottoscrivono).

Un numero crescente di persone sta riscoprendo il proprio amore per la Dea. All'inizio, questo amore può sembrare niente altro che un sentimento interiore.

4



Ma presto si sviluppa; diventa un desiderio di aiutare la Dea attivamente nella manifestazione del Suo piano divino. Quindi si sentono domande del tipo: "Come
posso essere iniziato ai Misteri della Dea? Come posso vivere una più stretta comunione con Lei? Dove sono i suoi templi e i devoti più vicini? Come posso fare parte del sacerdozio della Dea?" e molte altre domande simili.

La Fellowship of Isis è stata fondata per rispondere a queste esigenze. L'adesione fornisce i mezzi per promuovere una più stretta comunione tra la Dea e ciascun membro, sia singolarmente che come parte di un gruppo più ampio. E' prevista anche la comunione vissuta con divinità, esseri spirituali e tutte le creature della natura.

La Compagnia è organizzata su base democratica. Tutti i membri hanno uguali privilegi al suo interno, sia come membro singolo o come parte di un Iseum o di un Lyceum. L'iscrizione è gratuita.

La Compagnia riverisce tutte le manifestazioni della Vita. I Riti escludono qualsiasi forma di sacrificio, sia reale che simbolica. La natura è venerata e preservata. La Famiglia Animale di Iside è elencata in tutti gli Isian News. Il Nobile Ordine di Tara concentra il suo lavoro sulla Dea e la Natura.

La Compagnia è tollerante a livello religioso e non è esclusivista. I membri sono liberi di mantenere altre alleanze religiose. L'iscrizione è aperta a tutte le religioni, tradizioni e razze. I bambini, elencati come "Bambini di Iside", sono i benvenuti, previo consenso dei genitori.

La Compagnia crede nella promozione dell'Amore, della Bellezza e dell'Abbondanza. Nessun incoraggiamento è dato all'ascetismo.

La Compagnia cerca di sviluppare cordialità, doni psichici, felicità e compassione per tutte le creature. Il Clan Druidico di Dana è focalizzato nello sviluppo della telepatia, della comunione con gli spiriti e della consapevolezza delle altre sfere dell'esistenza.

Il Collegio di Iside è stato riportato in vita, dopo la sua soppressione 1.500 anni fa, come Aset Shemsu, la stessa Compagnia di Iside, che è sempre stata viva nei Piani Interni. È da questi Piani Interni che il suo ritorno è stato ispirato. Giacché il Collegio di Iside è parte della Compagnia, vengono applicati anche a questo gli ideali del Manifesto. Le qualità di Bontà, Armonia e Saggezza si manifestano attraverso una Compagnia multi-religiosa, multirazziale e multiculturale che onora il bene in tutte le fedi. I Gradi Magici possono essere conferiti tramite i Lyceum del Collegio. Vengono offerti corsi per corrispondenza. Non ci sono giuramenti né segretezza.

Gli Iseum sono i Focolari della Dea, o Dea e Dio a cui sono dedicati. Questi sono elencati, insieme ai Lyceum e ogni nuovo membro, in ogni Isian News. I Lyceum e gli Iseum sono riservati ai membri F.O.I.

5



Il Sacerdozio della Compagnia di Iside deriva da una linea ereditaria dei Robertson proveniente dall'Antico Egitto. Sacerdotesse, sacerdoti e tutti i membri hanno uguali privilegi. Sacerdotesse e Sacerdoti lavorano insieme per la Dea o la Dea e il Dio della stessa Fede. Ogni umano, animale, uccello, albero è una creatura eterna della Divina Famiglia della Vita della Dea Madre.

ISEUM: FOCOLARI DELLA DEA

Un membro solitario seduto in un salotto o in un parco pubblico, può raggiungere la
bellezza della comunione con la Dea. Tuttavia, alla maggior parte dei membri piace lavorare con un Iseum. Un Iseum è un Focolare della dea attorno al quale i membri traggono forza, amore e ispirazione da colei che accettano come Madre. Loro sono una famiglia. Anche al Dio viene elargito il dovuto onore. Ogni Iseum ha la sua magia, la sua Divinità, ed è dedicato alla Dea, o alla Dea e al Dio.
La Dea ha la precedenza nel portare l'equilibrio nella nostra terra in pericolo, minacciata da un'enfasi eccessiva sulla tecnologia -che ha energia prevalentemente maschile- e sui giochi di potere.

Gli obiettivi di ogni Iseum sono ispirati dalla Divinità invocata. Quindi un gruppo di lavoro creato per aiutare gli animali può essere dedicato a Bast, la Dea Gatto; per preservare la natura, a Cerridwen e Cernunnos; per l'occulto a Nuit. Esiste Un rito di iniziazione, la “Flamma Vestae ".

Quando il naturale radunarsi dei gruppi familiari fu messo da parte dal Patriarcato, la casa, che era il luogo principale, fu sostituita da edifici per riunioni, chiese e sale.
Considerando che in una famiglia si manifestano facilmente affetto e atteggiamenti che esprimono felicità, le gerarchiche Chiese e gli Ordini furono costretti a imporre leggi rigide. Gli Iseum invece si basano sul consenso psichico del gruppo, sul fatto che un membro sia in sintonia con i partecipanti al cerchio. I fondatori degli Iseum si comportano da amici e quando diventano Anziani, persiste in loro la stessa rilassata cordialità. Dopotutto, se ai membri non piace un Iseum, possono sempre unirsi a un altro!

Quando la Dea ispira qualcuno a fondare un Iseum, la Fondazione dello stesso viene
notificata e, una volta accettata, viene emesso un Certificato. I fondatori non devono necessariamente essere ordinati. Le attente ali di Iside si sono dimostrate efficaci non solo nella scelta di nuovi membri della Compagnia ma anche per gli Iseum e Lyceum. Le vere fondamenta della F.O.I. (La fede) si trovano nei piani interni. I membri possono esercitare qualsiasi altra religione o seguire qualunque percorso contemporaneamente al lavoro degli Iseum. Gli Iseum non sono circoli chiusi che mantengono i membri dentro e gli estranei all'oscuro! Sono spirali che tendono a raggiungere il cosmo.




6




COME PARTECIPARE AD UN ISEUM

La guida e l'intuizione divina sono necessarie per trovare un Iseum ottimale in base a luogo, fede e ideali di un potenziale membro. Questo può scegliere il grado di coinvolgimento. Non ci sono giuramenti vincolanti collegati a nessun Iseum F.O.I.. Un membro può abbandonare un Iseum liberamente in qualsiasi momento e può anche unirsi ad altri. Ad esempio, uno studente potrebbe voler lavorare con l'Iseum di Atena e fare pratica per la guarigione con l'Iseum di Bast. Il contatto iniziale può avvenire attraverso un colloquio personale, o per mezzo di una lettera a "L'onorevole segretario" dell'Iseum in questione. I segretari onorari sono anonimi, perché se l'ammissione viene negata dal gruppo, nessuno deve essere identificato per il rifiuto. Chiaramente qualsiasi Iseum deve essere discriminante nella scelta dei partecipanti ai rituali e al gruppo di lavoro. Mentre la Compagnia è aperta a tutti i sinceri seguaci della Dea, ogni singolo Iseum è al centro del lavoro e i membri devono essere in armonia.
La Signora del focolare sceglie i suoi ospiti e Il Padrone di Casa la protegge.
Vengono offerti corsi per corrispondenza.


IL SACERDOZIO DI ISIDE

Tutti gli esseri sono figli nati dalla Dea Madre, quindi tutti sono in sostanza Divini. Il Sacerdozio implica un'accettazione volontaria del lavoro svolto per il Piano divino. Non soltanto l'essere umano è chiamato a svolgere tali compiti. Gatti, in particolare siamesi e birmani che discendono dall'antico Egitto, guariscono attraverso la loro Madre, Bast la Dea. Labrador e alsaziano che sono i cani che guidano i ciechi, lavorano con lo sciacallo, il Dio Anubi, che guida le anime attraverso gli Inferi.

Gli esseri umani raggiungono il Sacerdozio in vari modi. La vocazione è ricevuta dalla Divinità. La reincarnazione conserva ricordi del precedente ministero. L'Iniziazione per il Sacerdozio viene conferita con il rito o per contatto. Il Sacerdozio è anche ereditario.

Il Sacerdozio della Fellowship of Isis è ereditario e trova origine nei Robertsons di Strathloch, e viene passato a Sacerdotesse e Sacerdoti della Compagnia attraverso il rito d'Ordinazione, ma anche per contatto o unzione. La vocazione è essenziale. Le Sacerdotesse e i Sacerdoti possono a loro volta ordinarne altri, con una cerimonia o tramite unzione e contatto, come era usanza nell'antico Egitto. La cerimonia può essere condotta a distanza mediante accordo reciproco.

La discendenza sacerdotale arriva a Lawrence e Olivia Robertson dalla Principessa Egiziana Scota – La Scura - figlia del Faraone "Cincris". Scota era Figlia ereditaria di Iside grazie la discendenza di Iside e Osiride, Regina e Re d'Egitto. Scota lasciò l'Egitto con il marito scitico, Nel, e diede il suo nome alla Scozia. La razza gaelica prende il nome da suo figlio Goadhal o Gaelglas.

7

Lawrence e Olivia Robertson prendono il titolo di “Sacerdote e Sacerdotessa Ierofante "da Scota attraverso altre connessioni.
"Quelle principesse che non raggiungevano il grado di regina attraverso il matrimonio... ricoprivano il ruolo di Sacerdotesse della Dea Nuit o Hathor e portavano nelle loro casate i titoli che trasmettevano ai figli", scrive Maspero, in" The Dawn of Civilization".
Ierofante vuol dire guida, una persona che indica e aiuta. “Alle porte dell'Altro Mondo... spesso si vede che i morti vengono accolti da una Dea ... che offre pane e acqua... le Divinità che accolgono i morti in Amenti sono Nut, Hathor,Neith o Mayet. ”Veronica Ions,“ Mitologia egizia. ”Fonti genealogiche: Manetone. “Lebar Gabala Erenn”, Medioevo.

Tutti i membri della Fellowship of Isis, siano essi Sacerdotesse, Sacerdoti o Ierofanti, fondatori, anziani o nuovi membri, lavorano su un piano di parità. I titoli sono descrizioni del lavoro e delle responsabilità che assumono i loro portatori.
Nella F.O.I. Il sacerdozio implica l'accettazione di lavori speciali intrapresi per il Piano divino di una particolare Dea o Dea e Dio. Questo può comportare dedizione quotidiana al proprio lavoro.

L'ordinazione è conferita dalla F.O.I. Il sacerdozio si ottiene durante la cerimonia “Ordinazione di sacerdotesse e sacerdoti”, il rito ispirato da Iside per la Liturgia della F.O.I. La stessa cerimonia di ordinazione può essere trasmessa attraverso telepatia. La sintonia mentale è efficace quanto il rito fisico. La telepatia è la lingua del Nuovo Eone.


COME FARE DOMANDA DI ORDINAZIONE

La vocazione che viene dalla Dea è essenziale per i candidati al sacerdozio. Quando questa si manifesta, il candidato dovrebbe fare richiesta a un membro Sacerdote. La preparazione varia in base alle modalità di ciascun Iseum, ma un periodo iniziale di un anno sarebbe il tempo minimo necessario. Il candidato sceglie la Dea o Dea e Dio che desidera servire per aiutare le Divinità nel Piano Divino. L'ordinazione per sintonizzazione viene utilizzata solo quando il richiedente è in una posizione isolata. La preparazione può essere effettuata tramite corso per corrispondenza.

PRATICHE

Tutti i membri del sacerdozio hanno il diritto di usare il prefisso "Reverendo". Nel
caso dell'Arci-Sacerdozio: il Giusto Reverendo. Ogni Sacerdotessa, Sacerdote
e Ierofante sono iscritti ed elencati e i loro nomi sono pubblicati nell'Isian News.

La denominazione, il battesimo e la benedizione dei bambini vengono trasmessi durante la cerimonia di “Alma Mater”. Il matrimonio è celebrato attraverso il rito Nuziale di Iside.





8


La cerimonia funebre, compresa la sepoltura o la cremazione, viene onorata con speranza e spiritualità rituale attraverso la Cerimonia di "Dulce Domum". Anche se questi rituali sono di solito condotti da Sacerdotesse e Sacerdoti, anche i membri li eseguono, soprattutto madri e padri per introdurre i "Figli di Iside".

ARCI- SACERDOTESSE E ARCI- SACERDOTI: questa antica designazione isiaca si riferisce all'ambito del lavoro svolto, coinvolgendo un migliaio o più membri.

IMPERATORE: titolo, che significa Leader, Pioniere e viene conferito
a coloro che affrontano difficoltà eccezionali durante il loro lavoro per la Dea e la Compagnia.

SACERDOTE IEROFANTE: "Ierofante" significa colui che "viene avanti".
Anche gli Ierofanti del Collegio di Iside sono ordinati e hanno ottenuto il 4 ° Grado Magico nel Corso. Pertanto sono qualificati per guidare i candidati attraverso il Corso del Collegio per i Gradi Magici di Iside.

IL COLLEGIO DI ISIDE

Il Collegio di Iside attraverso i suoi Lyceum offre un corso per i Gradi Magici strutturato
nella Compagnia dalla Liturgia di Iside. Le lezioni sono impartite dallo Ierofante del Sacerdozio.
Ci sono 32 gradi di lavoro, più il 33 ° relativo al risveglio mistico spontaneo. Ogni Lyceum offre il proprio Corso che culmina in un rito della Liturgia. I riti si basano sui 33 punti che si intersecano nella stella a 8 punte della dea Ishtar che si divide in due le spirali quadruple della dea del drago Tiamat.
Questi sono: il triangolo di base "Rinascita", "Ordinazione" e "Matrimonio". Cinque
Misteri divini in "Dea", 12 iniziazioni planetarie in "Urania" e 12 Riti cosmici dello zodiaco in "Sophia". I riti possono essere effettuati in qualsiasi ordine adatti ai progressi del candidato.

Prendere un Grado può richiedere mesi o anni. Se avviene la Divina Comunione in qualche modo durante il periodo di lavoro sul Rito, può essere conferito un grado.
Gli ierofanti conferiscono i Gradi con il consenso del candidato e del gruppo.
I corsi per corrispondenza per i Gradi Magici sono elencati nell'Isian News.

Le fonti della liturgia, riportate alla fine di ogni rito, derivano da testi antichi che provengono dall'India, dalla Cina, dall'Egitto e dall'Europa, all'America e all'Africa. Questi moduli fanno parte delle letture consigliate. Sono stati offerti sette corsi per corrispondenza tra Inghilterra, Scozia, Galles e Stati Uniti.

L'ORDINE DI TARA. LA DEA E LA NATURA

L'Ordine è nato dall'idea di Douglas Reagan negli Stati Uniti che credeva che un Ordine di cavalleria potesse essere fondato per ispirare uomini e donne a lavorare per salvare

9


l'ambiente dall'inquinamento. Ha chiesto a Lawrence Durdin-Robertson di diventare
Cancelliere, poiché, essendo un barone, aveva l'autorità attraverso la sua "Corte Baronale" per conferire il riconoscimento.
Sia Lawrence che Olivia accettarono di essere cancellieri. I titoli cavallereschi, come di consueto, sono usati solo all'interno dell'Ordine. I membri dei Priorati svolgono un duro lavoro per via di problemi ambientali nelle loro aree. La Dea Tutelare è Tara d'Irlanda
e Asia, Tara dai 108 nomi. L'Ordine di Tara, come la F.O.I. in generale e il Clan Druidico di Dana, non è politico e non ha affiliazioni.

IL CLAN DRUIDICO DI DANA PER LA MAGIA DELLA NATURA

Lo scopo del clan, basato sui poteri elementali innati in ogni sacro luogo sulla terra, è quello di sviluppare doni psichici. Come l'Ordine di Tara, il Clan è aperto a tutte le etnie, percorsi e nazioni.


LA CONVENTION MONDIALE DELLA COMPAGNIA DI ISIDE

La Convention annuale della F.O.I. è prevista per i membri di tutto il mondo per incontrare e scambiare idee e avviene a Londra. Si tengono rituali, presentazioni e lezioni. Ci sono state cinque conventions dal 1990. C'è anche una Convention annuale Mondiale a Chicago, la prima fu nel 1994.

NOTIZIE E DIRECTORY ISIACI

I volumi della Directory F.O.I. forniscono un elenco completo di tutti i membri che danno il loro consenso, dal 1976. L'Isian News contiene elenchi di nuovi membri e le loro recensioni sui libri, lo scambio di elenchi di riviste e comunicazioni. Tutti gli avvisi su arti, mestieri e capacità di lettura psichica sono stampati gratuitamente. La Compagnia di Iside non ha affiliazioni, ma viene fornito un elenco regolare dei Soci, Santuari e templi.


TEMPI DI ARMONIZZAZIONE

Al Clonegal Castle, il Tempio di Iside, l'orario è dalle 6:30 alle 8:30 ogni mattina e sera, così anche in altri Iseum elencati nell'Isian News. I membri e gli altri possono connettersi a questo Rainbow Network all'alba e al tramonto in tutto il mondo per chiedere aiuto spirituale e guarigione.

COMPAGNIA DI ISIDE, PIANI FUTURI

Solo la dea Iside è a capo della sua compagnia. All'interno della sua famiglia - Shemsu -
tutti i membri avranno uguali privilegi. L'iscrizione continuerà ad essere gratuita.

10


La F.O.I. non è una Gerarchia Patriarcale, quindi nessun membro può avere autorità spirituale su un altro. Iseum, Lyceum, Groves e Priorati rimarranno su un piano di uguaglianza.
I titoli descrivono il lavoro svolto e non sono un distintivo dell'autorità circa persone o credenze.

I Durdin-Robertsons, quando alla fine Olivia Robertson entrerà nella Sfera Spirituale,
svolgeranno il lavoro pratico del rilascio dei certificati ai membri se il Manifesto sarà
sottoscritto. I certificati per Iseum, Lyceum, Groves e Priorati saranno emessi dietro raccomandazione dei centri già esistenti. Verranno rilasciati certificati per il sacerdozio quando i candidati saranno stati debitamente ordinati o consacrati da un Sacerdote. L'esistenza di elenchi centralizzati sono essenziali per una Compagnia Internazionale presente in quasi 100 paesi. Lo statuto legale può essere ottenuto solo stato per stato, paese per paese. L'Isian News e la Directory con gli elenchi continueranno a essere pubblicati.
Saranno comunque limitati ai soli membri, a causa dei nomi e gli indirizzi riportati.
La segretezza dei nomi non elencati sarà protetta.

I Durdin-Robertsons continueranno ad ammettere i membri al Tempio di Iside dietro
appuntamento, e daranno loro il benvenuto alle otto feste annuali su invito.

Il Manifesto della Fellowship of Isis, con i suoi ideali spirituali e democratici, collega tutte le religioni, percorsi, etnie ed esseri, questo è già stato condiviso da oltre 12, 400 membri, che si sono uniti per questi motivi. Quindi il Il Manifesto è perpetuo e non può essere modificato. I membri che si uniscono alla famiglia di Iside sono in armonia grazie all'amore per la Dea. Successo e protezione per la Sua Compagnia in futuro sono assicurati, grazie alle Sue Splendenti Ali.


Fonti Volume I, F.O.I. Directory, 1980. Il Manifesto e altri volantini e opuscoli.

Traduzione in italiano della Rev. Ivana Circe Modesto.















11


sabato 27 luglio 2019

Il rito nuziale di Iside


Fellowship of Isis Liturgia di Olivia Robertson

Il rito nuziale di Iside


Partecipanti:

Guardiano del Cancello
Bardo dei Druidi
Due Fanciulle del Tempio
Sposa e Sposo
Sacerdote di Iside
Ierofante; Sacerdotessa

Sull'altare ci sono un braciere contenente incenso fumante, un calice d'acqua, una ciotola contenente grano e un recipiente con olio o ghee. Fate in modo che il Tempio sia decorato con fiori, piante e candele. I partecipanti indossano vesti adeguate; la Sposa e lo Sposo portano ciascuno un fazzoletto.
Gli invitati alla cerimonia si radunano nel Tempio. Viene diffusa la musica processionale. Fuori, a una certa distanza, il Bardo fa le annunciazioni, con in mano un grosso libro; le Fanciulle del Tempio reggono mazzi di fiori come ad esempio il mirto; il Sacerdote ha con sé il rituale del tempio e la Ierofante tiene in mano un incensiere. Tutti entrano nel Tempio, e il Guardiano del Cancello li segue all'interno, per poi chiudere le porte.

Ierofante e sacerdote stanno a sinistra e a destra dell'altare sul quale vi è la statua della Dea, sopra la predella, di fronte ai riuniti. Le Fanciulle del tempio si ergono su entrambi i lati, il Bardo sta a sinistra, il Guardiano del Cancello a destra. La sposa e lo sposo procedono verso il tempio. Termina la musica processionale. Lo Sposo bussa due volte alla porta.

Sacerdote: Onorato Bardo dei Druidi, chi è che cerca l'ammissione a questo santo Tempio di Iside?

Bardo: Reverendo Sacerdote di Iside, sono in due, e desiderano essere uniti nel Rito del Matrimonio.

Sacerdote: bene. Degno Guardiano del Cancello, permetti loro di entrare!

Il Guardiano Del Cancello apre le porte del Tempio.

Guardiano: il Sacerdote di Iside vi invita a entrare!

(Musica della processione nuziale).

Sposa e Sposo si fanno strada nel Tempio, fino alla predella. Si pongono difronte la Ierofante e il Sacerdote.

Fine della musica.

Sacerdote: nel Nome della Dea, Lei che incarna l'Amore, la Bellezza e la Verità; voi due, e tutti quelli che sono qui riuniti, siate i benvenuti!

Bardo e Fanciulle del Tempio: (pronunciano insieme) diamo il benvenuto a entrambi.

Sacerdote: le Divinità siano invocate dalla Ierofante.

Ierofante: (rivolta verso Est) invoco Iside d'Egitto e suo marito Osiride. Possano la Saggezza e l'Armonia prevalere.

Ierofante: (si gira verso Sud) invoco Lakshmi dell'India e suo marito Visnù. Possano concederci Bellezza e Abbondanza.

Ierofante: (si gira ad Ovest) invoco Dana d'Irlanda e suo marito Eochaid Bres. Possano donarci gioia e creatività.

Sacerdote: la Dea Iside gioisce per coloro che La invocano. Ascoltate le parole di Lucio Apuleio, Sacerdote-Iniziato dei Misteri di Iside e Osiride.

Il Sacerdote riceve un libro dal Bardo, da cui leggere quanto segue:

Sacerdote: “[...] Così pregai versando lacrime e lamenti da far pietà, finché nuovamente il sonno non vinse il mio animo spossato ed io non ricaddi là dove m'ero steso poc'anzi.
Ma avevo appena chiusi gli occhi, quand'ecco che sulla superficie del mare apparve una divina immagine, un volto degno d'esser venerato dagli stessi dei. Poi la luminosa parvenza sorse a poco a poco con tutto il corpo fuori dalle acque e a me parve di vederla, ferma, dinanzi a me.
Mi proverò a descrivervi il suo aspetto mirabile se la povertà della lingua umana mi darà la possibilità di farlo o se quella stessa divinità mi concederà il dono di un'efficace e facile eloquenza.
Anzitutto i capelli, folti e lunghi, appena ondulati, che mollemente le cascavano sul collo divino. Una corona di fiori variopinti le cingeva in alto la testa e proprio in mezzo alla fronte un disco piatto, a guisa di specchio ma che rappresentava la luna, mandava candidi barbagli di luce. Ai lati, a destra e a sinistra, lo stringevano le spire irte e guizzanti di serpenti e, in alto, era sormontato da spighe di grano.
Indossava una tunica di bisso leggero, dal colore cangiante, che andava dal bianco splendente al giallo del fiore di croco, al rosso acceso delle rose, ma quello che soprattutto confondeva il mio sguardo era la sopravveste, nerissima, dai cupi riflessi, che girandole intorno alla vita le risaliva su per il fianco destro fino alla spalla sinistra e, di qui, stretta da un nodo, le ricadeva sul davanti in un ampio drappeggio ondeggiante, agli orli graziosamente guarnito di frange.
Quei lembi e tutto il tessuto erano disseminati di stelle scintillanti e in mezzo ad esse una luna piena diffondeva la sua vivida luce: lungo tutta la balza di questo magnifico manto, per quanto esso era ampio, correva un'ininterrotta ghirlanda di fiori e di frutti d'ogni specie.
Gli attributi della dea erano poi i più diversi: nella destra recava, infatti, un sistro di bronzo la cui la mina sottile, piegata come una cintola, era attraversata da alcune verghette che al triplice moto del braccio producevano un suono argentino. Dalla mano sinistra invece, pendeva un vasello d'oro a forma di barca dal manico ornato da un'aspide con la testa ritta e il collo rigonfio. Ai suoi piedi divini calzava sandali intessuti con foglie di palma, il simbolo della vittoria.
Tale e così maestosa, spirante i profumi felici d'Arabia, si degnò di parlarmi la dea. [...]”

La Ierofante riceve un libro dalla Prima Fanciulla del Tempio e legge quanto segue:

Ierofante: "[...]Eccomi o Lucio, mossa alle tue preghiere, io la madre della natura, la signora di tutti gli elementi, l'origine e il principio di tutte le età, la più grande di tutte le divinità, la regina dei morti, là prima dei celesti, colei che in sé riassume l'immagine di tutti gli dei e di tutte le dee, che col suo cenno governa le altezze luminose del cielo, i salubri venti del mare, i desolati silenzi dell'oltretomba, la cui potenza, unica, tutto il mondo onora sotto varie forme, con diversi riti e differenti nomi. […] "Eccomi, sono qui, pietosa delle tue sventure, eccomi a te, soccorrevole e benigna.
Cessa di piangere e di lamentarti, scaccia il dolore, grazie ai miei favori ormai già brilla per te il giorno della salvezza. […] .”.

Così parlò la dea Iside.”

Sacerdote: Potente è Iside nel benedire coloro che La invocano. Possa quindi concedere la Sua benedizione per questo rito nuziale.

La Ierofante si gira verso l'altare e tiene i palmi delle mani sopra il braciere d'incenso, il calice d'acqua e i contenitori di cereali e olio.

Ierofante: possano questi elementi di Acqua, Fuoco, Terra, Aria ed Etere essere consacrati per questo Rito.

La Ierofante prende il calice d'acqua e, immergendo il dito medio, segna Sposo e Sposa sulla fronte, dicendo per ognuno di loro queste parole:

Ierofante: attraverso quest'acqua presa da un pozzo sacro, possa la vera visione essere risvegliata sulla tua fronte.

Sacerdote: la Sposa e lo Sposo possono ora celebrare il rito.

Ierofante e sacerdote si scambiano i posti con Gli Sposi, che ora stanno di fronte ai riuniti sulla predella.

(Viene suonata musica da flauti dolci).

Ierofante: (agli Sposi) sorreggete insieme questo braciere. Così potrete avere volontà creativa per sempre.

La prima fanciulla del tempio dà al Sacerdote l'incensiere. Il Sacerdote lo consegna agli Sposi che lo tengono insieme; poi glielo restituiscono.

Ierofante: l'Acqua ora viene aggiunta a questo Fuoco. Lasciate che il sentimento si armonizzi con la volontà.

La seconda Fanciulla del Tempio consegna il calice d'acqua alla Ierofante, che lo offre allo Sposo e alla Sposa. - Entrambi a turno immergono il dito medio nell'acqua; quindi lasciano cadere alcune gocce sul braciere.

Ierofante: l'Elemento dell'Aria, simbolo della Mente, può benissimo combinarsi con l'Acqua e con il Fuoco.

Gli Sposi ricevono l'incensiere dal Sacerdote e lo tengono in alto. Poi lo muovono in modo che il fumo circoli liberamente.

Ierofante: Forza e Abbondanza dalla Terra fertile, siano ora aggiunte attraverso questi chicchi di grano.

La seconda Fanciulla del Tempio consegna nelle mani della Ierofante la ciotola di grano. La Ierofante la offre alla Sposa e allo Sposo. Ognuno a turno prende alcuni chicchi che vengono lanciati sul braciere, mantenuto per loro dal Sacerdote.

Ierofante: l'etere, attraverso questo olio, unisce Acqua, Terra, Fuoco e Aria. Allo stesso modo questi due Spiriti trovano reciproca armonia.

Sacerdote: ora è necessario che la Ierofante leghi il Nodo Eterno.

La Ierofante e il Sacerdote si scambiano i posti con la Sposa e lo Sposo.

Gli Sposi esibiscono due fazzoletti, che tengono ciascuno per un angolo.

La Ierofante, difronte ai riuniti, prende un angolo libero di ogni fazzoletto e li lega con un nodo.

Sacerdote: come è usanza immemorabile, facciamo tre volte il giro intorno al Fuoco Santo, seguendo il Sentiero del Sole.

Il Sacerdote prende l'incensiere e guida Gli Sposi tre volte attorno al calderone che si trova su un treppiede davanti all'altare. Si muovono da sinistra a destra. La Ierofante li segue, portando anche il suo incensiere.

Ierofante: affinché la loro unione sia completa, lasciamo che Sposa e Sposo percorrano da soli il Percorso della Luna.

Solo Gli Sposi fanno il giro del Fuoco tre volte, è la Sposa che conduce. Si muovono da destra a sinistra.

(Fine della musica dei flauti).

Ierofante: (di fronte alla coppia di sposi e ai riuniti) nel nome di Iside, di Lakshmi e Dana, vi dichiaro marito e moglie.

Sacerdote: nel nome del Sacerdozio di Iside, rendo testimonianza di questo matrimonio.

Bardo: nel nome dei Bardi e dei Druidi d'Irlanda, porto testimonianza che questo matrimonio è avvenuto.

La Ierofante si avvicina agli Sposi e da ciascuno prende l'angolo del fazzoletto che tengono. Poi si gira verso l'altare, tenendo gli angoli in entrambe le mani, e fa il Nodo davanti all'immagine della Dea sull'altare.

Ierofante: in questa cerimonia ricordiamo gli dei e le dee dell'Irlanda.

La chiamata del Sidhe è ascoltata dalle anime di coloro che cercano la felicità eterna.

Sacerdote: ascoltiamo la poesia del dio irlandese Midir per sua moglie Etain, che si era incarnata in un essere terreno.

(Viene suonata musica d'arpa. Qui può essere introdotta la danza).

Allo Sposo viene consegnato un libro dalla Prima Fanciulla del Tempio da cui legge quanto segue:

Sposo:
"O donna dai capelli biondi, verrai con me nella meravigliosa terra, piena di musica?
Lì nessuno parla di "mio" o "tuo".
Piacevoli alla vista sono le pianure di Eire,
Ma sono un deserto in confronto alla Grande Pianura.
È una delle meraviglie di quella terra
Quella gioventù non invecchia.
Lì tutti gli uomini sono nobili, senza difetto;
Lì le donne intrecciano incantesimi di gioia.
Osserviamo tutto intorno a noi da ogni parte,
Eppure nessuno ci vede:
L'ignoranza degli umani ci nasconde dalla loro vista.


Oh, Signora, se vorrai raggiungere il mio bel popolo, una corona d'oro puro splenderà sulla tua testa".

Ierofante: le donne dei Sidhe risvegliano i desideri immortali negli uomini della terra. Tale era Niamh dai Capelli d'Oro. Mentre il mortale Oisin si trovava sulla riva del Lago Lena, si avvicinò a lui, cavalcando un destriero bianco attraverso l'acqua. Gli disse di andare con lei a Tir na nog, la terra magica oltre l'Oceano Occidentale.

Alla sposa viene consegnato un libro dalla seconda Fanciulla del Tempio, dal quale legge quanto segue:

Sposa: Deliziosa è la terra al di là di tutti i sogni.

"Più bella di quanto i tuoi occhi abbiano mai visto.
Lì tutto l'anno il frutto è sull'albero,
E tutto l'anno c'è fioritura.

Lì il miele gocciola dagli alberi della foresta,
Le riserve di idromele e vino non mancheranno mai.
Né il dolore né la malattia sono conosciuti dagli abitanti lì,
La morte e il decadimento non si avvicinano più a loro.

La festa non finirà, e la danza non ci affaticherà
Né mai la musica si interromperà nella sala;
L'oro e i gioielli della Terra della Gioventù eclissano tutti
gli splendori che l'uomo abbia mai sognato.

Una corona di sovranità sarà posta sulla tua testa
E al tuo fianco una lama magica sarà appesa
E tu sarai il signore di tutta la terra della gioventù,
E sposo di Niamh dai Capelli 'd'Oro. "

Prima Fanciulla del Tempio: perciò, ognuno cerca per sé un uomo o una donna. Questo è il desiderio segreto di tutti.

Seconda Fanciulla del Tempio: il velo tra il mondo fatato e il nostro possa svanire qualche volta per delle ore incantate.

Bardo: trovare l'Altro è trovare sé stessi. Tutta la natura è espressa sul volto dell'amato.

(Fine della musica per arpa).

Ierofante: (ai riuniti) inviamo pensieri di Armonia a tutti, affinché possano condividere la nostra gioia.

La Ierofante alza le sue mani in un gesto di benedizione, nella posa di Iside. (Che è raffigurata con le braccia distese ai lati, come l'Iside alata con le ali spiegate).

Ierofante: possano tutti gli esseri e le esistenze essere benedetti: i Sidhe e gli umani; animali e uccelli; rettili, pesci e insetti; alberi, piante e ogni elemento.

Tutti i presenti: così sia.

Ierofante: (rivolta verso Est) ringraziamo Iside e Osiride per la saggezza e l'armonia.

Ierofante: (rivolta a Sud) ringraziamo Lakshmi e Visnù per la Bellezza e l'Abbondanza.

Ierofante: (rivolta verso Ovest) ringraziamo Dana e Eochaid Bres per la Gioia e la Creatività.

La Ierofante si volta difronte a tutti i presenti con le braccia alzate in segno di benedizione finale.

Ierofante: possiamo procedere con la Divina Benedizione.

Sacerdote: nel nome di Iside, possa essere così!

(Musica Processionale).

La Sposa per prima e lo sposo al seguito lasciano il tempio, quindi seguono gli invitati.

Procedono poi le Fanciulle, il Bardo dei Druidi, e infine la Ierofante e il Sacerdote di Iside. Gli ospiti seguono la processione nuziale, fino a quando rimane solo il Guardiano del Cancello.

- Fine del rito nuziale di Iside -



Traduzione della Rev. Ivana Circe Modesto

Fonti: L. Apuleio, L'Asino d'oro, Libro XI, traduzione dal latino a cura del sito: http://www.miti3000.it/mito/biblio/apuleio/asino_oro/undicesimo.htm